Per chi vuole visitare il Valdarno Superiore, una tappa da non perdersi è sicuramente Reggello, dove non mancano luoghi di interesse per tutti i gusti.

Le prime notizie di un insediamento a Reggello risalgono alla prima metà del XIV secolo. Allora l’insediamento era chiamato Rigellus, sviluppato lungo il torrente Resco e all’incrocio di tre importanti vie: La Cassia Vetus, odierna Setteponti, e due strade che scendevano dal Casentino. Reggello crebbe velocemente e nei primi anni del 1400 vi si trovavano uno spedale intitolato a S. Lorenzo, tre mulini e un fabbro.

Negli anni successivi il paese si sviluppo rapidamente e, come risultato, la sede podestarile e il mercato furono spostati qui dalla vicina Cascia. Nel 1773 il Granduca Leopoldo costituì la comunità di Reggello. Nel 1982 venne inaugurata la ferrovia Sant’Ellero – Saltino che collegava il comune di Reggello con il centro turistico climatico di Vallombrosa, divenuto famoso agli inizi del 1800.

Il Comune di Reggello si estende dal Pratomagno fino alla valle dell’Arno e offre ai visitatori una grande varietà di luoghi e paesaggi suggestivi. Vediamo insieme cosa è possibile vedere a Reggello:

 

Cosa vedere a Reggello

 

Centro storico

Da vedere sicuramente a Reggello è il vecchio centro storico che si formò intorno al fiume Resco e alle strutture da esso alimentate di cui parlavamo sopra. La piazza del centro storico è Piazza Potente dalla quale si articolano alcune antiche strade strette. Qui si trovano varie attività commerciali fra cui l’albergo principale del paese.

 

Pieve romanica di San Pietro a Cascia di Reggello

La pieve di San Pietro a Cascia è stata edificata fra il 1130 e il 1150 per volere della Contessa Matilde di Canossa in una posizione alquanto strategica, all’incrocio della Cassia Vetus ( l’attuale Setteponti ) e la Via del Vino.

Il campanile che si trova a fianco della chiesa ha una datazione precedente in quanto fungeva da torre di avvistamento e fu soltanto successivamente convertita in campanile. La struttura stessa della chiesa ha subito varie modifiche nel tempo rendendo tutta la struttura più armoniosa e pulita.

Vista obliqua della pieve di Cascia di Reggello

 

Centro visite Ponte a Enna

Il centro visite Ponte a Enna a Reggello è stato inaugurato nel 2015 con lo scopo di avvicinare e informare i visitatori sulla flora e la fauna del territorio del comune di Reggello con un particolare focus sulla foresta di Sant’Antonio e le balze del Valdarno.

All’interno del centro visite un percorso didattico interattivo permette di esplorare il territorio e le sue ricchezze. Vengono inoltre organizzate camminate, escursioni e altri eventi legati alla natura e alla fauna.

Vista frontale del centro visite ponte a Enna, Reggello

 

Museo Masaccio d’arte Sacra

Dietro la Pieve Romanica di San Pietro a Cascia, nei locali annessi alla chiesa, è stato aperto nel 2002 il Museo Masaccio d’Arte Sacra che ospita il famosissimo trittico di Masaccio, realizzato per la chiesa di San Giovenale.

All’interno del museo oltre all’opera già citata, si possono trovare dipinti minori, alcune statuette in legno di santi e varie suppellettili sacre oltre che a diversi parati liturgici in tessuti preziosi e ricamati.

 

Pieve di Sant’Agata in Arfoli

La Pieve di Sant’Agata in Arfoli si trova nel territorio comunale di Reggello ed è considerata come una delle più antiche pievi nella diocesi di Fiesole. Le sue origini vengono attribuite al periodo dei Goti e fu modificata varie volte fino all’ultimo restauro degli anni 60 del novecento quando venne riportata alla luce l’antica facciata romanica.

Come nella Pieve di Cascia, anche nella Pieve di Sant’Agata la struttura della chiesa fu aggiunta alla preesistente torre romanica nel 1665. Il complesso è composto da chiesa, campanile, chiostro e canonica.

 

Cosa fare a Reggello

 

Trekking nella foresta di Sant’Antonio

All’interno del Comune di Reggello si trova l’are naturale protetta di interesse locale Foresta di Sant’Antonio, famosa per le sue faggete e per gli oltre 15km di sentieri che la attraversano collegandola con Vallombrosa e con la Croce del Pratomagno. Si tratta di una delle zone più belle del Valdarno in cui fare escursioni di trekking lontano dai centri abitati.

Sentieri all'interno della foresta di sant'antonio

 

Shopping al The Mall

Nella frazione di Leccio, a 10 minuti da Reggello si trova uno degli outlet più importanti della Toscana, il The Mall. All’interno di questo outlet sono stati aperti tanti negozi di marchi importanti che vendono prodotti a prezzi outlet e anche le nuove collezioni. Data la sua posizione strategica è facilmente raggiungibile dall’autostrada e dalla vicina Firenze.

L'outlet the Mall di alta moda nel Valdarno

Eventi ricorrenti a Reggello

 

Festa dell’Olio

A Reggello, dichiarato città dell’olio, si svolge ogni anno una delle rassegne dell’olio più antiche della Toscana. Alla rassegna dell’olio di Reggello posso partecipare tutte le aziende agricole del territorio per far degustare l’olio nuovo. La Rassegna si svolge tutti gli anni nel mese di Novembre in base al livello di maturazione delle olive nel territorio. Nel fine settimana dell’evento si svolge anche la corsa dell’olio, organizzata dall’associazione podistica di Resco Reggello, che consiste in una corsa itinerante fra il territorio reggellese.

 

Questo era un piccolo elenco delle principali cose da vedere e da fare a Reggello, qui sotto trovate una piccola mappa che riassume i luoghi menzionati sopra.