Il sentiero dell’acqua zolfina

Sicuramente il più famoso e caratteristico itinerario per ammirare le balze del Valdarno è il sentiero dell’acqua zolfina, che in un percorso ad anello di circa 6 km e un dislivello accessibile a tutti permette di vedere e toccare da vicino le meravigliose balze del Valdarno.

Questo sentiero ad anello è composto dal sentiero delle fossate ( torrente omonimo che costeggia il sentiero) e dal sentiero dell’acqua zolfina (a causa della sorgente di acqua sulfurea che si incontra durante il cammino), parte dal paese di Castelfranco di Sopra e dopo essere sceso nella località Botriolo, risale verso Castelfranco.

 

Il sentiero delle balze di Piantravigne

Uno dei migliori punti panoramici dal quale ammirare la cordigliera delle balze valdarnesi è il piccolo borgo di Piantravigne. Da qui è possibile intraprendere un sentiero ad anello, chiamato appunto il sentiero delle balze di Piantravigne, che in poco più di un km e un dislivello di circa 100 metri ci porta a vedere da vicino alcune strutture geologiche e ad ammirare le balze del sentiero dell’acqua zolfina da una posizione più alta che offre un panorama indimenticabile.

Il sentiero di Piantravigne è collegato a quello dell’acqua zolfina quindi è possibile usarlo come piccola deviazione di quest’ultimo.

 

Anello di Ostina

All’interno del comune di Reggello si trovano alcuni sentieri che attraversano il territorio delle Balze, fra questi l’anello di ostina è sicuramente il più caratteristico.

Il sentiero, che ha una lunghezza di circa 10 km con un dislivello di circa 100 metri, scende dalla piccola frazione di ostina e scende verso Vaggio dove poi risale per arrivare nella zona delle balze vicino a Montanino dove si trova una cordigliera delle balze abbastanza imponente e con alcune grotte scavate dall’uomo.

Ulteriori sentieri nelle balze nel comune di Reggello si possono trovare nel sito di Reggello Natura.