Quello delle balze è sicuramente il panorama più bello e allo stesso tempo più sconosciuto che è possibile ammirare nel Valdarno Superiore.

Il sentiero di trekking più caratteristico all’interno delle balze del Valdarno, accompagnate dal tipico paesaggio coltivato toscano, è sicuramente il sentiero detto “dell’acqua zolfina”. Questo percorso ad anello è composto da due sentieri, quello delle fossate e quello dell’acqua zolfina che prendono il nome rispettivamente dal torrente delle Fossate e dalla sorgente dell’acqua solforosa che si trova tramite una piccola deviazione dal sentiero principale.

Il percorso ad anello, lungo circa 6 km, inizia appena fuori le mura di cinta di Castelfranco di Sopra ed è correttamente segnato da cartelli e da segni rossi e bianchi sui tronchi degli alberi.

Il Sentiero dell’Acqua Zolfina

Uscendo dalla porta di Castelfranco, che si trova vicino all’ufficio postale (nel cui parcheggio è consigliabile parcheggiare), ci troviamo di fronte ad un piccolo tabernacolo in legno dove è illustrato il sentiero ad anello che andremo a percorrere.

Prendiamo la strada alla destra del tabernacolo che poco dopo diventerà sterrata e si addentrerà in un bosco rigoglioso che segue l’andamento del borro delle Fossate. In questo tratto sarà possibile vedere degli scorci sulle guglie delle balze e il borro stesso dovrà essere attraversato più volte.


Proseguendo è possibile in più punti deviare dal sentiero sul lato destro e camminare alcune centinaia di metri per ammirare alcuni tratti di balze immersi nella natura.

Adesso il sentiero entra in una strada sterrata e prosegue senza cambiamenti in altitudine. Arrivati ad un ponte è possibile deviare a sinistra e salire una strada privata e sterrata fino ad arrivare in cima ad una piccola collina ( guardare la mappa per ulteriori dettagli). Da qui si apre uno dei panorami più suggestivi sulle balze del Valdarno con un terreno ondulato e coltivato in mezzo ad alte e meravigliose guglie.

L’impressione che si ha è proprio quella di essere in uno dei tanti film americani con i tipici Grand Canyon, solo che qui troviamo quelle strutture in un paesaggio verde e incontaminato che le rende ancora più affascinanti.
Chiedendo il permesso ai proprietari della casa privata che si trova qui vicino è possibile proseguire per qualche altro centinaio di metri e addentrarsi in una “insenatura” delle balze.

Tornando indietro e proseguendo alla nostra sinistra all’incrocio arriviamo al Botriolo dove termina il sentiero delle Fossate e inizia il sentiero dell’acqua zolfina.

La prima parte del sentiero dell’acqua zolfina si trova in una suggestiva vallata coltivata a vigneto e alberi da frutto che creano un bellissimo e unico contrasto con il colore giallo-arancio delle balze che fanno da sfondo a questo bellissimo panorama.


Nei pressi dell’agriturismo le balze c’è la possibilità di fare una deviazione e di proseguire sul sentiero delle balze di Piantravigne che ci porterà in un punto alto e panoramico perfetto per fare fotografie a tutta l’area delle balze sottostante.


Proseguendo sul sentiero dell’acqua zolfina invece vediamo restringersi la vallata, sempre accompagnati dalle guglie gialle delle balze. Qui troviamo un’altra piccola deviazione che ci fa scendere verso il borro dove troviamo la sorgente dell’acqua zolfina, riconoscibile subito dal forte odore di zolfo.


L’ultimo tratto del sentiero si trova all’interno del bosco e non ci permette più di vedere le balze che ci hanno accompagnato fino ad ora.

Risalendo il sentiero dell’acqua zolfina ci riporta sulla setteponti dove troveremo anche l’antica Badia di Soffena e quindi nuovamente al punto di partenza.
Nel centro di Castelfranco è possibile fare una passeggiata e scoprire alcuni segreti di questa terra Nuova Fiorentina, leggete qui per altre informazioni.

Conoscevate questo sentiero di trekking all’interno delle balze o lo avete percorso in passato? Fatecelo sapere nei commenti!

La mappa sul vostro smartphone

Avete in programma di camminare all’interno dell’anello dell’acqua zolfina? Cliccate il bottone sottostante e potrete visualizzare la mappa sul vostro smatphone con Google Maps!